Cura del nuovo tattoo con l'unguento Tattoodrome Aftercare

 
 

Lavare il tattoo dopo tre ore con acqua tiepida e sapone neutro.
Durante i primi cinque giorni evitare sforzi fisici, palestra, corsa, che causerebbero sbalzi di pressione dannosi per la tenuta del colore.
Ungere leggermente con Tattoodrome Aftercare due volte al giorno, avendo l'accortezza di lavarsi sempre bene le mani. Prima della doccia applicare uno strato più consistente di crema in modo da impermeabilizzare il tattoo.
È comunque meglio tenere il tattoo il più asciutto possibile (evitare l'immersione in acqua di mare o piscina per almeno 10 giorni).
Non grattare o togliere prematuramente le crosticine.
Fino a quando non è perfettamente guarito evitare il contatto diretto con indumenti di lana o sintetici.
Fare attenzione ad eventuali elastici, spalline o etichette degli indumenti che sfregano sulla parte tatuata. Se il tessuto dovesse attaccarsi al tatuaggio non strappate: bagnate il tessuto con acqua calda e rimuovetelo delicatamente.

 Evitare assolutamente il sole o le lampade abbronzanti (causa di reazioni allergiche!!) fino a guarigione ultimata, in seguito preferibile applicare una protezione a schermo totale. A cicatrizzazione avvenuta, se il tattoo necessita di una seconda battuta, sarà richiesto il pagamento di un piccolo corrispettivo adeguato al tempo di esecuzione. Dopo due settimane tornate a fare controllare il tatuaggio.

 
     
 

Cura del nuovo Body Piercing col disinfettante Tattoodrome Aftercare

 
 

Rimuovere una eventuale medicazione dopo circa mezz'ora. Se ci sono residui di sangue pulire bene il gioiello con acqua calda e sapone neutro e disinfettare con l'apposito prodotto antibatterico, asciugare sempre bene la parte dopo l'applicazione. Il disinfettante può essere usato anche come detergente per i gioielli in acciaio chirurgico e titanio.
Giornalmente è indispensabile lavare bene la parte con acqua calda e sapone in modo da far risultare il gioiello pulito da residui e crosticine.
Disinfettare tutti i giorni, due volte al giorno.
Mai toccare il piercing con le mani non lavate, non muoverlo o girarlo se non per la disinfezione.
 Cercare di non dormire sul piercing per qualche giorno. Evitare assolutamente coperture o cerotti o garze che rallenterebbero la guarigione, cercare di tenerlo scoperto quanto è possibile. Acqua salata o clorata non creano problemi (evitare inizialmente le piscine affollate che esporrebbero il piercing fresco a molti batteri), è meglio comunque risciacquare sempre il piercing con acqua dolce.
Il gioiello si può cambiare dopo circa 2 mesi (ombelico e capezzolo) o 2 settimane (sopracciglio, cartilagine, lingua e labbra).

 

Per ogni fastidio o problema rivolgetevi subito allo studio, risolveremo insieme qualsiasi inconveniente.

tel 0522 692499

info@tattoodrome.net